Gianni Fasciolo

da | Ott 9, 2018 |

Gianni Fasciolo

Analista finanziario

email: gian_f@vodafone.it

Curriculum

ATTIVITA’

CONSULENZA

Consulenza alle imprese in controllo di gestione e analisi dei bilanci.

Consulenza finanziaria indipendente, analisi di portafoglio investimenti.

FORMAZIONE

Ingegnere elettronico, ho lavorato come progettista hardware-software in diverse aziende private.

Ho conseguito un master in gestione delle aziende cooperative e no-profit in Bocconi e spesso ho seguito attività nel no-profit (cooperative, associazioni, ONG) coprendo tematiche legate agli aspetti economico-finanziari, oltre a quelle tecnologiche indirizzate a informatica ed elettronica.

Recentemente ho ottenuto il diploma come analista finanziario certificato AIAF (Ass. Italiana Analisi Finanziaria) di cui sono socio (www.aiaf.it)

Autocertificazione

  • Efficacia – efficienza 80% 80%
  • Eticità 90% 90%
  • Ecosostenibilità 70% 70%
  • Trasparenza 70% 70%
  • Formazione all’autonomia del cliente 60% 60%
  • Radicamento territoriale 70% 70%
  • Fiducia e relazione 70% 70%
  • Mutualità 95% 95%
  • Impatto politico-sociale 50% 50%

 

EFFICACIA-EFFICIENZA

Nel mio lavoro privilegio il perseguimento di risultati tangibili e raggiungibili con il minor dispendio di risorse. Il risparmio di risorse è teso al beneficio economico per il cliente e per l’ambiente.

ETICITA’

Ritengo che l’integrità e il rispetto delle leggi e delle regole sia il fondamento dei rapporti tra i cittadini. Mi occupo da anni di finanza etica e collaboro con MAG2 Finance di Milano, di cui sono consigliere. Penso che l’uso corretto del denaro e della finanza sia fondamentale per ristabilire dei rapporti realmente umani nella società moderna. MAG2 (Mutua AutoGestione www.mag2.it) è una cooperativa finanziaria che promuove tra i suoi soci e nella collettività una visione del denaro e dell’investimento differente dall’idea prevalente liberista e mercatistica. Ovviamente sconsiglio investimenti in aziende che causano danni all’ambiente, producono armamenti o sostanze nocive o hanno comportamenti lesivi per i dipendenti e la società.

ECOSOSTENIBILITA’  

Mi impegno quotidianamente in ogni mio atto per il risparmio delle risorse. Privilegio i mezzi pubblici (e … le gambe quando possibile) per i miei spostamenti. Mi impegno a riciclare il più possibile rispettando le indicazioni delle aziende di raccolta rifiuti. Penso sempre, prima di comprare un oggetto nuovo, se veramente mi serve, se non posso riparare quello vecchio e guasto che già ho. Sono consapevole che ogni risorsa che usiamo o sprechiamo la stiamo togliendo ai futuri abitanti del pianeta lasciando al suo posto dei rifiuti.

TRASPARENZA  

Mi impegno a trasferire al cliente e a tutte le persone coinvolte le informazioni per lasciare la maggior libertà nel prendere poi le decisioni opportune.

FORMAZIONE ALL’AUTONOMIA DEL CLIENTE

Il tipo di consulenza che fornisco ha proprio lo scopo di abilitare il cliente a raccogliere e gestire nel modo migliore le informazioni che gli serviranno per la sua attività e la pianificazione delle sue risorse economiche.

RADICAMENTO TERRITORIALE  

Ho una vasta rete di relazioni soprattutto nel settore cooperativo e associativo nell’area milanese.

FIDUCIA E RELAZIONI  

La fiducia che si riesce a creare nell’attività di consulenza è fondamentale ed è uno dei primi obbiettivi da raggiungere nel rapporto col cliente. Senza la fiducia si vende solo uno strumento, una merce, un servizio ma non si crea una relazione.

MUTUALITA’  

L’attività di MAG2 Finance, di cui sono socio è proprio indirizzata alla mutualità, cioè alla messa in comune di risorse, in questo caso finanziarie, per realizzare degli obbiettivi condivisi.

IMPATTO POLITICO-SOCIALE  

Quando compriamo votiamo, quando investiamo votiamo, anche se spesso non lo sappiamo.

Occorre creare una idea di uso del denaro diversa da quella propagandata dal pensiero dominante, immaginare che tante persone unite insieme, ciascuna con una risorsa finanziaria piccola o grande, magari modesta, possano cambiare la realtà. Occorre opporsi alla mentalità corrente che vede nell’accumulazione di denaro e risorse il fine. Se si riescono a realizzare almeno in parte queste cose si cambia un po’ la collettività, che è un atto politico.