Giorgio Raccis

da | Nov 11, 2016 |

Giorgio Raccis

Consulente aziendale settore editoriale e comunicazione – Gestione delle aziende confiscate alla criminalità organizzata.

via P.R. Giuliani 10 20900 Monza

cell: 3471247086 tel: 039321780

email: giorgioraccis@gmail.com

skype: giorgioraccis

Socio Gas Monza Triante, socio DesBri

Curriculum

 

Consulenza aziendale nei settori comunicazione – editoriale cartacea/digitale e delle aziende confiscate alla criminalità organizzata

I miei interlocutori professionali sono prevalentemente le aziende, per cui i principi a cui mi attengo nella mia attività sono quelli della trasparenza nella costruzione del compenso, del rigido rispetto – da entrambe le parti della relazione – di tutte normative fiscali, previdenziali e contrattuali(CCNL), della progettazione (o re-engineering) di sistemi organizzativi e relazionali di tipo solidale e non competitivo.

Nel caso delle aziende confiscate alla criminalità organizzata diventa fondamentale il recupero del rapporto con il territorio, il coinvolgimento delle sue realtà organizzate e produttive in un progetto condiviso e fondato sui criteri della legalità, della solidarietà ed equità.
Consulenza nel campo dell’organizzazione e della gestione aziendale per strutture sia medio-grandi sia piccole o start-up.
Consulenza editoriale, commerciale e marketing sia nel settore dell’editoria di varia sia nella scolastica sia nei periodici, consulenza per la produzione di ebook, gestione di portali on line o prodotti “tradizionali” cartacei, formazione del personale, training e affiancamento.

Autocertificazione

  • Efficacia – efficienza 75% 75%
  • Eticità 75% 75%
  • Ecosostenibilità 68% 68%
  • Trasparenza 75% 75%
  • Formazione all’autonomia del cliente 75% 75%
  • Radicamento territoriale 68% 68%
  • Fiducia e relazione 75% 75%
  • Mutualità 75% 75%
  • Impatto politico-sociale 75% 75%

ESSERE COMUNITA’  Ho offerto una parte del mio lavoro in modo gratuito talora per aiutare situazioni in difficoltà economica (e permetterne la sopravvivenza), talora per un’impegno civile nel sostegno alle aziende confiscate alla criminalità organizzata.

RAPPORTO CON IL CLIENTE  Costruisco e poi presento il mio progetto di consulenza includendo anche un percorso di formazione dello stesso cliente in modo tale da renderlo in grado – nei limiti di alcune competenze strettamente specialistiche – di poter procedere, al termine del percorso, in modo autonomo e senza avere ancora bisogno della mia consulenza. Fornisco e trasmetto competenze e non lego il cliente con successivi contratti di assistenza perpetua.

PROGETTI COMUNI  Nel proporre la mia consulenza cercherò collaborazioni nell’ambito dei professionisti solidali per coprire eventuali aree da me non presidiate direttamente.

PREZZO TRASPARENTE  Ho costruito i miei recenti rapporti di consulenza con la discussione e la condivisione dei criteri di remunerazione personale. Nel caso in cui il cliente non sia in grado di sostenere la spesa prevista, escludo la possibilità di “sconti” incondizionati che darebbero l’impressione di un preventivo costruito in modo furbesco; al contrario preferisco consigliare il cliente di ridimensionare il suo obiettivo/richiesta oppure – nei casi particolari – offro una parte del mio lavoro a titolo di “dono, quindi gratuito.

RAPPORTO PRIVILEGIATO CON I GAS ED I DES  Nel progetto di recupero della masseria di Cisliano, confiscata alla criminalità organizzata, privilegio il coinvolgimento dei Gas della zona del Parco Sud e del Distretto Economico Solidale e Rurale del Parco Sud.

RISPARMIO ENERGETICO  Nella scelta dei sistemi e dei materiali produttivi favorisco la scelta di prodotti che riducano gli sprechi e tutelino l’ambiente.

COMPETIZIONE CON LE LOGICHE DI MERCATO  Ho progettato sistemi organizzativi fondati sulle relazioni cooperative e non competitive. Nel progetto di recupero della masseria di Cisliano, confiscata alla criminalità organizzata, privilegio la realizzazione di un circuito equo-solidale che esclude le logiche competitive del mercato tradizionale e coinvolge anche le realtà di auto-organizzazione produttiva come la fabbrica RiMaflow.

RISPETTO DELLE NORMATIVE VIGENTI  Nell’attività di consulenza aziendale ho determinato la regolarizzazione di diversi rapporti di lavoro precari e non regolari.

MISSION: obiettivi secondari a medio termine

INSERIRE LAVORATORI DISAGIATI

RADICAMENTO TERRITORIALE  Nel progetto di recupero della masseria di Cisliano, confiscata alla criminalità organizzata, progetto una piattaforma logistica per i produttori locali, così come una bottega solidale e un punto di ristorazione che privilegi i prodotti locali.

AUTOPROMOZIONE

EFFETTO VIRALE

FINANZIAMENTI SOLIDALI

Galleria

Progetto Masseria

(click sull’immagine per vedere la presentazione)