Evento 21 febbraio 2017 dalle ore 19

Partecipa
Solidali perchè: Il lavoro occupa le nostre maggiori e migliori ore da svegli: vorremmo che fosse un PIACERE ed un VALORE per noi, gli altri ed il mondo

Chi siamo

I settori

Scopri
Solidali perché: Come consumatori critici forniamo e cerchiamo prestazioni professionali che rispettino i valori di cui ci preoccupiamo quando compriamo beni e merci
Solidali perchè: in una comunità con un patto di fiducia cliente/consumatori critico – professionista soidale e tra professionisti tutti sono soddisfatti: nuova filiera corta
Solidali perchè: possiamo autocertificare i nostri punti di forza che ci differenziano rispetto al mercato tradizionale (link al format o alla mission) e i punti di miglioramento: dalla società della competizione alla società della cooperazione

SITO IN COSTRUZIONE…

Forniamo (e cerchiamo) prestazioni professionali che rispettino i valori di cui ci preoccupiamo quando compriamo beni e merci da consumatori critici. Autocertificando i nostri punti di forza e i punti di miglioramento possibili, che ci differenziano rispetto al mercato tradizionale, cresciamo insieme

Sara Didoni

Facilitatrice di gruppi e coordinatrice di progetti

Organizzatrice di eventi

  • Mutualità 80%
  • Fiducia e relazione 80%
  • Radicamento territoriale 70%

Mutualità e reciprocità tra le parti (professionista e cliente) nell’interesse di tutti favoriscono la sperimentazione di un nuovo modello comunitario nella gestione dei beni e delle relazioni economiche

Coordinamento del Sistema di Cambio Comunitario “Mi Fido di noi” in cui Baratto, Banca del Tempo e Moneta Virtuale si possono usare in modo intercambiabile per il soddisfacimento dei propri bisogni e desideri

Giorgio Raccis

Consulente aziendale

  • Impatto politico e sociale 75%
  • Solidarietà 75%
  • Radicamento territoriale 68%

Giorgio coordina associazioni, produttori e comuni a riprogettare l’utilizzo sociale e a gestire i beni e le aziende  confiscati alla criminalità organizzata

Giorgio coordina associazioni, produttori e comuni a riprogettare l’utilizzo sociale e a gestire i beni e le aziende  confiscati alla criminalità organizzata

Efficacia - efficienza

Raggiunge il risultato prefissato impiegando il minimo delle risorse indispensabili.

Trasparenza

Predisporre un’offerta economica trasparente nella sua struttura e formazione, permettendo al cliente la scelta delle opportunità; onesta ed essenziale, con un prezzo coerente con i costi.

Fiducia e relazione

La fiducia si costruisce con la relazione e la disponibilità all’ascolto reciproci, la fiducia è un percorso e un obiettivo.

Eticità

Comportamenti professionali e commerciali eticamente responsabili nei confronti di tutti i soggetti del processo: clienti, fornitori, finanziatori, collaboratori, territorio e contesto socio-economico.

Formazione all'autonomia del cliente

Condividere la soluzione proposta, onestà nell’esposizione, correttezza nella presentazione di alternative che possono andare anche contro l’interesse del professionista, cooperazione con altri professionisti per fornire la migliore soluzione al cliente.

Mutualità

Mutualità e reciprocità tra le parti (professionista e cliente) nell’interesse di tutti favoriscono la sperimentazione di un nuovo modello comunitario nella gestione dei beni e delle relazioni economiche.

Ecosostenibilità

Promuovere di uno stile di vita e di lavoro equo e  sostenibile, che riduce gli sprechi e tutela l’ambiente.

Radicamento territoriale

Partecipare attivamente alla vita delle comunità locali, riconoscendo nel ruolo dei Distretti dell’Economia Solidale e di altre associazioni affini il valore dei territori e delle comunità che ci vivono.

Impatto politico-sociale

I modelli di organizzazione e produzione, così come gli stili di vita e di consumo influenzano la società circostante.